Archivio mensile:Febbraio 2014

paths

La magia non si studia, si apprende. Girando, osservando, crescendo, ho compreso che il giudizio, riserva poche angolazioni, e nutre il desiderio di puntare il dito, riflettere le proprie negatività. La forza interiore, deriva dai problemi che abbiamo affrontato in maniera leale, cercando la vera risposta, il vero insegnamento a quel dolore, che voleva tanto presentarti, l’angolazione. Sono cresciuto in città, ma ho degustato sempre la natura, mi sono immerso dentro la campagna, mi sono addormentato sotto le stelle, avendo come compagna la paura.

FARM Terre di Martorina LAND ART

FARM Terre di Martorina LAND ART

La paura non è un male, è un sentore, che a volte ci frena, altre ci salva. Quando cammino per le strade, fotografo il movimento, a volte incontro, e dico cose insensate, sgrammaticate, che rimangono con me, fino a tarda notte. Non bisogna avere la presunzione di comprendere nell’immediato, bisogna lasciare il tempo che ogni singolo fiore necessita per sbocciare, costruire il nostro giardino. Pochi sono disposti a raccontare, molti si presentano, facendo finta di ascoltare, quando visualizzi il reale, molti ti classificano, ma in verità, quando si è insieme, la barca è unica, il fluido scivola da corpo a corpo, si potenzia col remare coerente. Energia, questa è la parola più derubata del millennio, energia noi siamo, per vivere ne abbiamo di bisogno, siamo produttori, consumatori, le regole contemporanee di massa, hanno ingannato, hanno rispecchiato un falso, l’energia è felicità, per me l’energia è sapere affrontare di cuore, saper capire, comprendere, crescere, nutrirsi di ciò che si è, essere consapevoli della potenza di una scintilla connessa. A volte dipingo, altre installo, ho necessità di scaricare, viaggiare, lasciarmi andare, rimanere bloccato in mezzo al traffico, è una condizione mentale, la mente vola.

Sicily paths

Sicily paths

Nel mondo, molti paesi si stanno infuocando, non c’è politico che non sia in crisi, questo perché le coscienze si svegliano, è un viaggio disegnato nella pietra, è un racconto che parla di occidente e oriente, narra dell’uomo che si sente, ma che poi in fondo non è abbastanza evoluto da poter percepire il ticchettio dell’universo. Adoro le persone che adorano le persone, quando incontro negatività, incontro la causa del malessere. Se si vuol cambiare lo stato attuale delle cose, non basta parlare, bisogna agire. Oggi siamo al capolinea, i simboli ritornano predominanti, le parole, i numeri, hanno più desiderio di esistere, le coincidenze, si svelano appuntamenti, le speranze si trasformano in veri sentieri.

open book

Trovare un libro aperto, leggerlo, comprenderlo è cosa giusta. Trovare un libro aperto, strappare, sporcare i suoi pensieri, è cosa bassa. Tutti siamo maestri di vita, bisogna vedere quale vita abbiamo vissuto. Molti leggono, raccontano, altri vivono, e sorprendono.