feel good

Ognuno ha il diritto di stare bene, nessuno deve essere privato del proprio benessere. Fare bene è spontaneità della buona fede, niente ha costo nell’equilibrio dell’essere.

Ho un sogno, che la coscienza possa reggere il peso delle piccole cose

Ho un sogno, che la coscienza possa reggere il peso delle piccole cose

I found a lemon

Ho trovato un limone dopo aver ammirato un vortice di foglie danzare, dileguarsi in una corsa per il parco delle carrozze, che bello se divenisse un bosco disegnato dal vento – (Il Giardino dentro il giardino, Villa Bellini).

Rispetto Alimenti

Mi sono inchinato ho raccolto un dono, verde, pieno di vita, gravitava di fronte transenne e altri rifiuti, mi hanno detto che questa sera, ci sarà la Digos all’ingresso alla Basilica. Quanti ricordi la Festa della Madonna del Carmine, mia nonna si chiama Carmen, immagini dei suoi ricevimenti a Trecastagni fluiscono nel mio immaginario, macchine in fila indiana posteggiate in quella Via che porta il nome di S. Andrea. Ciao Giovanni da tempo non ci si vede, hai paura del Covid, ci possiamo abbracciare? Don Pennisi è andato via, anche il papà di Massimo, niente muore tutto si trasforma. Un sistema si è sgretolato ma vuol continuare a regnare, colate di cemento, macelli e macerie. Fibre ottiche, mi viene un sospetto, hanno messo tutti al cospetto del giudizio, ed io sono felice di tornare a casa con un limone.

respect silence

Piccole case crescono

Piccole case crescono

Bisogna saper rispettare il silenzio. Mia e i numeri primi.

Bisogna saper rispettare il silenzio. Mia e i numeri primi.

fantasy as an escape route

Qualsiasi luogo, se si ha la possibilità di sdraiarsi e meditare il cielo, diventa incredibile. In ogni favola troviamo miseria da vendere, alla fine del racconto ogni cosa però prende il suo posto. La mia speranza.

Qualsiasi luogo, se si ha la possibilità di sdraiarsi e meditare il cielo, diventa incredibile. In ogni favola troviamo miseria da vendere, alla fine del racconto ogni cosa però prende il suo posto. La mia speranza.

La fantasia come via di fuga. Mi piacerebbe che i giochi a premi in televisione, non portassero più cifre, ma buone azioni. Storie di oggetti apparentemente comuni.

La fantasia come via di fuga. Mi piacerebbe che i giochi a premi in televisione, non portassero più cifre, ma buone azioni. Storie di oggetti apparentemente comuni.

free thinker

Catania, Piazza Roma Mettere in salvo rami strappati da qualche balordo. Magnolia

Catania, Piazza Roma – Mettere in salvo rami strappati da qualche balordo. Magnolia

Crucifix with bad words

Panda, all’interno anche un letto matrimoniale. Ritmo, aveva anche l’angolo bar – Elementi Comunicanti Arte Involontaria.

Crocifisso dalle malelingue

Crocifisso dalle malelingue

formikepazze – L’Echange – Percorsi Metropolitani – Coscienza – Casa Museo sotto l’Etna – Percorso Inverso – Uso e Riuso della materia – Omaggio a Tiziano Terzani – Interiore – Sorrisi Dipinti – Imprints of Peace – Spring in New York – Pace a tutti gli Ambasciatori nel mondo – Polvere – Cellula – l’Evoluzione del credo – Ecologando – Spazio Fluido – Lasciare il paesaggio libero – Risalendo la montagna – Mondo Vibrante – Undici giorni – Bene Marentibus – Humilitatis et libentiam – Corpi d’argilla dipinti d’oro – Sicily needs love – Mezzanine LIving – Terre di Martorina – Mediterranean – Il cortile del Sole – Cerchi d’oro Mia – Il Terzo fiore – Catania my City – Riscatta Piana – Vivaio Sonoro – Uno vale 18000 – Sabbia o Pietra, è il Vulcano a regnare – L’incognita dell’undici – Il Giardino dentro il giardino – Un metro quadrato di bosco.

Letter N.

Il verde insieme all’ambiente deve divenire priorità, il pianeta prima di tutto. Catania – Piazza Iolanda, una sola panchina in pietra poteva essere utilizzata, le altre erano piene di rifiuti, o nel peggiore dei casi urinate. Ero molto sconcertato nel vedere quella decadenza, pensavo che bastasse davvero poco a far splendere di nuovo questa città, ma niente al lato della fontana erba secca, immaginavo bulbi di stagione, magari un sempre verde, andare all’economico: Lavanda, aromatiche .. ma niente.. erba secca e decadenza. Alzatomi dopo un’attenta riflessione, l’arretratezza sulla differenziata. Quanta ricchezza viene rifiutata, quanto vetro, lamiera, ferro, organico stiamo buttando, quanti pezzi di pane. Dignità nel creare non un vuoto a perdere, trovare un valore, un commercio dai nostri rifiuti, molti senza tetto troverebbero qualche spicciolo ripulendo. Piazza Iolanda ho visto nuovi alberi, ho pensato a quello che diverranno, a quanto belli e bene facciano all’ambiente, per molti sono alberi, per me sono un presente che spera divenire futuro. Piantare Alberi è la cosa più giusta che ci sia da fare. I rifiuti li mangeremo, se non li trasformiamo noi nella maniera più giusta, invece di lasciare fare alla natura. Vetro, ferro, tutte le materie cancerogene ci torneranno negli alimenti. I rifiuti devono trasformarsi, non si può continuare a sprecare, a non dare valore.

Uso e Riuso della Materia, Memoria da salvaguardare. Civiltà/Realizzazione Bagni Pubblici Igienizzati a perdere. – Organico Piana di Catania (Riscatta Piana).

ordinances

Esasperazione Ripetitori non è per una copertura di segnale, ma per la precisa posizione, geolocalizzazione. Un ripetitore copre benissimo un isolato. – Concordo Parola. Mi piacerebbe che il Giardino Bellini rimanesse aperto, almeno un pochino dopo il tramonto. Luoghi più salubri, centri di decompressione. Incontrarsi dentro un giardino, respirare in sintonia con la natura, sedersi, contemplare. Gestione punti raccolta differenziata, margine coerenza elevata. Fontane eviteranno la cura del cloro, irrigando di continuo le aiole. Persone presenti. Debellare l’utilizzo del Giardino per fiere, concerti, triktrak. Parco delle carrozze, mandala alberi. Chiostro collinetta, omaggio musicisti Teatro alla Città, come nel passato. Chioschi offrono servizi, oltre salvaguardare, vivere simbiosi, armonia natura. Rispetto micro vibrazioni. Aperto fino alle ore 22. Custodia Agenti Polizia Municipale, intorno lo splendido parco. Atti vandalici, avvengono quando il giardino è chiuso, non si può vivere in ostaggio. Armonia della quiete, civiltà è consapevolezza. Parlare della vita, il Giardino dentro il giardino. – Protocollo di Topo Gigio, il mondo si suddividerá in schiavi e complottisti, poi ci sono i cartoni animati.

reveries

Non lo dico che per me si sta manifestando l’anti Cristo, che con la mascherina non si ha accesso al prana, lo spirito, la vita. Non dico di certo che senza bocca e naso si assomiglia ai rettili (rettiliani).

connessione tra le stelle

connessione tra le stelle

Assolutamente non dico che le forze politiche e i media siano posseduti. Non dico niente perché i respiratori, i satelliti a griglia sulla terra, connessi a tutte le antenne 5g sono formidabili. Non dico di certo che la natura è molto delusa da questa mediocrazia. Guardate non dico niente, anzi.. andrà tutto bene. Non siamo entrati assolutamente nella V(5ta) dimensione, è ovvio che l’umanità non è in ostaggio da forze interplanetarie. Venus è una storia troppo antica per farne parola, e il saluto col gomito non ha niente a che vedere con gli schiavi egizi. Fantasticherie. In India ero un bramino dei Brahma Kumaris , sono stato iniziato da molte stelle. Il prana lo conosco, lo vedo in meditazione. La ghiandola pineale molti la bevono col rum, molta arretratezza. Comunico scherzosamente degno vissuto, nausea del racconto, il problema oggi che sono tutti guru. Lascia che i morti si sotterrino da soli, ma ancora non l’accetto, arriverà forse anche questo, ma non riesco ad ignorare quante vite/anime sono in pericolo. L’uomo è in ostaggio, siamo tornati inesorabilmente all’antico Egitto, solo che questa volta la verità è dinanzi gli occhi di tutti. Non dico più niente, tutto questo mi sta portando solo noie, il problema non è soltanto di natura umana.

P.S.: Per quelli che criticano la piantumazione degli alberi, dicendo… si dovrebbero sistemare le strade, che non è il giusto periodo, che comunque hanno sempre da ridire, ma la mascherina la state indossando anche per dormire? Catania Pianta Alberi.

keyword

Ezio Bosso si è trasformato, noi siamo la tecnologia più potente al mondo. Non riconoscendo più l’utilizzo della politica in quanto interamente collusa, si provvederà al rispetto del pianeta e la pace nell’universo.